Speciale – Scultore del Mese

 

POMPEO DE PELLEGRIN

Peo 

Pompeo De Pellegrin nasce a Belluno nel 1968 e il suo primo incontro con le maschere del carnevale tradizionale della Va Zoldana avviene nel 1990, quando a Fornesighe alcuni appassionati con l’aiuto e la consulenza storica di Gianni Secco ripropongono la tradizione del corteo della “gnaga”. La celebrazione di questo antico carnevale tradizionale era praticamente stata interrotta alla fine degli anni ’60, a causa della fortissima emigrazione degli zoldani in cerca di lavoro, principalmente in Germania.

Le maschere usate in questa prima “riedizione” erano di plastica: in pratica quello che si trovava allora nei negozi, a basso costo. Ma il ricordo dei vecchi carnevali e la ricerca dell’autenticità della tradizione ben presto spinse i partecipanti a cercare di riprendere l’intaglio delle maschere di legno, come si era sempre anticamente fatto.

Nel 1991 nasce anche l’associazione “Il Piodech Zoldan”, cui Pompeo aderisce subito con entusiasmo. L’associazione si propone di promuovere e valorizzare il carnevale tradizionale di Fornesighe, conosciuto con il nome del suo personaggio fondamentale, la “gnaga”, e lancia anche un concorso per premiare le migliori maschere lignee realizzate per l’occasione. Al concorso partecipano dapprima solo intagliatori locali -tra cui naturalmente anche Pompeo- poi, visto il successo dell’iniziativa, anche appassionati e intagliatori delle zone limitrofe, allargandosi via via fuori provincia e fuori regione. Pompeo diventa negli anni uno dei più convinti sostenitori della associazione, contribuendo alla organizzazione della festa e del concorso, che si tengono ogni anno la prima domenica di febbraio, anche partecipando sempre con la sua maschera.

Nel 2002 viene invitato a Tarcento alla manifestazione “Su la maschera!”, un simposio di mascherai lignei che si propone di far conoscere questo fondamentale elemento della tradizione carnevalesca dell’arco alpino. In quell’anno vengono gettate le basi di una nuova associazione, il “Consorzio dei Mascherai Alpini”, di cui Pompeo è uno dei fondatori.

Da allora partecipa a numerose manifestazioni di scultura delle maschere lignee tradizionali, viene invitato a Mamoiada in Sardegna, ed espone i suoi lavori a Dortmund in Germania, in occasione della “settimana italiana”.

Grande appassionato della montagna è anche guida del CAI e pubblica frequentemente le foto delle sue escursioni dolomitiche sulla sua pagina facebook. Recentemente ha partecipato come comparsa ad un film girato nel suo paese, collaborando anche ad alcuni allestimenti scenografici.

Dal 2002 partecipa ogni anno al simposio dei “Mascherai Alpini” che si svolge in località sempre diverse nelle regioni alpine di Italia, Austria e Slovenia.

Le sue maschere si trovano in collezioni private del Veneto, Friuli, Trentino, Germania, Portogallo e Brasile.

Peo1 Peo-Tiziano Peo-Luca Peo_Eris Peo_Eris1 Peo-Imst Peo-Gnaga M_Peo02 1 Peo-montagna Peo-amica Peo-Longarone Peo2Peo-ghiaggio

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva